IMMERSIONE MULTISENSORIALE nel PARCO NAZIONALE d’ABRUZZO
una “spedizione eco-culturale” di una settimana per non vedenti e vedenti che vi porterà ad entrare in contatto con il bramito dei cervi, l’ululato dei lupi, la vita e la cultura delle comunità montane locali

Filosofia del progetto: Al contrario dei tour convenzionali, il programma del nostro tour didattico offre ai partecipanti l’opportunità di entrare “In Dialogo con la Natura”, per stimolare un apprezzamento consapevole di ciò che è “natura”, e per esplorare i fenomeni socio-culturali che testimoniano la coesistenza tra uomo e natura. Le nostre spedizioni sono attentamente concepite per far familiarizzare i partecipanti con i fenomeni ecologici locali e per aiutarli a sviluppare abilità pratiche per l’interazione col mondo naturale. Ci considereremo come ospiti, comportandoci con umiltà e rispetto nei confronti dell’ambiente naturale che ci ospiterà, perché crediamo fermamente che questo approccio possa insegnarci valori importanti per la comprensione della natura e di noi stessi.

Attività ecologiche: Il bramito dei cervi e l’ululato del lupo, che hanno affascinato e profondamente interessato l’umanità da millenni, costituiscono i riferimenti naturalistici principali della nostra esperienza educativa, e riflettono i valori che intendiamo esprimere attraverso il nostro programma. Il periodo di accoppiamento dei cervi è uno dei principali eventi che si verificano ogni anno nelle foreste europee. In aree specifiche, spesso usate per questo scopo da decenni, i cervi maschi entrano in competizione per accoppiarsi con le femmine usando vocalizzazioni e arrivando in alcuni casi a vere e proprie interazioni aggressive. All’alba e al crepuscolo, ci avvicineremo a queste aree in silenzio, e ascolteremo pazientemente i bramiti dei cervi maschi e la cacofonica collisione dei loro palchi.

I lupi grigi sono animali sociali che vivono in gruppi familiari. Durante l’estate e l’inizio dell’autunno, gli esemplari adulti lasciano i loro cuccioli in posti segreti, noti come “rendez-vous sites”. L’ululato è un fondamentale strumento per permettere ai nuclei famigliari di comunicare tra loro nel territorio. Organizzeremo passeggiate nelle foreste sperando di ascoltarne i richiami.

Luoghi: Il tour avrà luogo nel Parco Nazionale di Abruzzo, Lazio e Molise (PNALM), negli Appennini centrali italiani. Queste montagne carsiche ospitano una biodiversità unica. Alle diverse fasce altitudinali, si succedono comunità vegetazionali che vanno dalla macchia mediterranea alle dominanti foreste di faggio, e infine le praterie alpine lungo i crinali delle montagne. Dal 20esimo secolo, il parco ha ospitato le ultime roccaforti per tre grandi mammiferi: il lupo italiano, il camoscio appenninico e l’orso bruno marsicano. Il paesaggio è disseminato di villaggi piccoli e isolati, che rappresentano un importante esempio di integrazione culturale nell’ambiente naturale.

Team del progetto: Il tour è gestito e diretto dal biologo ed ecologo francese Nathan Ranc. Nathan è al momento impegnato in una ricerca di dottorato sulle migrazioni di mammiferi, presso l’Università di Harvard (USA) e la Fondazione Edmund Mach (Trentino, Italia). Il suo lavoro si concentra sulla comprensione del ruolo della memoria spaziale nell’ecologia dei grandi mammiferi, e sulla diffusione dello sciacallo dorato in Europa, con importanti osservazioni per la corretta coesistenza uomo-natura. Nathan ha viaggiato e lavorato come ecologo in Abruzzo per 10 anni, sviluppando una intima familiarità con questi luoghi. Nel suo lavoro, mette continuamente in discussione l’antropocentrismo nell’educazione, nella cultura e nella politica contemporanea; il suo obiettivo principale è di incoraggiare l’inclusione dell’ecologia e della biologia in un contesto interdisciplinare che renda queste scienze accessibili a tutti.

Tra gli assistenti del team manager ci sono l’archeologo italiano Luigi Lafasciano e l’architetto e designer greco-americano Andrew R. Gipe

Il nostro staff è completato dai seguenti volunteering consultants: Maria Pia Graziani (direttore del Museo della Transumanza di Villetta Barrea), Béatrice Ranc e Alexis Ranc (supporto logistico del tour: escursioni, spostamenti, cucina). Ha partecipato alla direzione e alla consulenza del tour in fase preparatoria, per quanto riguarda la sua accessibilità ai non vedenti, l’avvocato sordomuto e attivista per i diritti civili americana Haben Girma, e l’educatrice Melissa Sanchez.

I nostri ospiti includono Bruno D’Amicis, fotografo naturalista e biologo italiano; Daniela Gentile, biologa specializzata nello studio degli orsi della coesistenza uomo-natura; Francesca Del Fattore, funzionario archeologo della Soprintendenza Archeologica d’Abruzzo; e Anna Rizzo, antropologa culturale con esperienza pluriennale di lavoro con le comunità abruzzesi.

Nota ai Partecipanti: A causa del nostro impegno per il minimo impatto possibile sull’ambiente naturale durante le nostre iniziative, il numero massimo di partecipanti è 14 (incluso lo staff Diakron). Raccomandiamo che i partecipanti abbiano una certa dimestichezza con le attività all’aperto, che possano camminare per diverse ore, e che mostrino attitudine e interesse per la vita nella natura. Ogni partecipante deve procurarsi il proprio equipaggiamento e vestiario. Si prega di fare riferimento alla lista dell'equipaggiamento personale raccomandato e alla pagina delle FAQs (frequently asked questions) sulla nostra pagina web per informazioni più dettagliate

Patrocinio: questo tour eco-culturale ha il patrocinio ufficiale del Parco Nazionale d'Abruzzo, Lazio e Molise.

€1150
€650 per studenti
7 giorni per
(voli non inclusi)
Date
Documenti Scaricabili sul Tour
Bisogno di Assistenza?
Contatta il Direttore del nostro Progetto Nathan Ranc a: